Torino: la città del cioccolato

Torino è, per antonomasia, la città del cioccolato e lo dimostra la grande tradizione che questa città porta con sé. Cosa c’è di più buono che un cioccolato fatto a regola d’arte? Probabilmente nulla ed è per questo che la tradizione cioccolatiera torinese ha così tanta importanza, non solo per i golosi ma anche per i veri e propri cultori del cioccolato che, da buoni intenditori, riconoscono Torino come la capitale.

Il lungo connubio tra la città della Mole e il cioccolato nacque nel lontano 1560 quando Emanuele Filiberto di Savoia, per celebrare la Torino diventata capitale, bevve in onore della città una tazza di cioccolato. Da quel momento, fu amore a prima vista. Il cioccolato da sempre è stato fonte di ispirazione per pasticceri e non solo, perché capace di stimolare la creatività e la fantasia. Con il cioccolato, del resto, si può creare qualsiasi cosa, si possono sperimentare abbinamenti nuovi e inusuali e si può mettere in moto l’estro.

Ma cosa lega ancora Torino e la cioccolate? Il Bicerin, ad esempio. Si tratta di una tipica bevanda del ‘700 che mescola caffè, cacao e crema di latte. Una vera e propria delizia che può essere gustata ancora oggi, dato che è entrata a pieno titolo nella tradizione sabauda e non solo. E poi ci sono i cioccolatini: cremini, gianduiotti, tartufi, cremini e chi più ne ha più ne metta. La tradizione torinese in questo settore regala sempre nuovi spunti ai mastri cioccolatai italiani e non, tanto che i corsi di formazione a Torino sono sempre molto frequentati e ricercati. Moltissime delle maggiori aziende di cioccolato sono, ancora oggi, in Piemonte. Per fare qualche nome bisogna citare Caffarel, Streglio, Feletti, Peyrano e, ancora, Baratti & Milano, Giordano e Ferrero.

Ebbene sì, la celeberrima Nutella venne inventata nel 1946 proprio da un pasticcere di Torino, Pietro Ferrero, che ha reso la sua crema di cioccolato e nocciole la più famosa al mondo. Il centro storico di Torino è disseminato di artigiani che producono il loro cioccolato nella maniera più tradizionale possibile e questi ultimi sono una vera e propria Mecca per i cultori del genere e non solo, anche per coloro che desiderano mangiare un buon cioccolato, fatto esattamente secondo i canoni della più antica tradizione sabauda.

In poche parole, Torino è famosa più che per il cioccolato che per la Mole Antonelliana e si può dire che tutto questo di certo non disturba torinesi e piemontesi in generale, perché si parla pur sempre di una tradizione secolare che rappresenta al meglio il territorio.

Se vi è venuta voglia di fare una visita a Torino date un’occhiata ai numerosi annunci di case in affitto breve su Bakeca.it, uno dei migliori siti di annunci in Italia.

ItalyanStyle.com

Web Net 3.0 Realizzazione siti web con integrazione social network e community features. Campagne web marketing e strategie SEO personalizzate. Article Marketing. Link Building.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi