Thora Birch: una "American Beauty"…di attrice

Thora…ma che bel nome, vero? Pensate che fino a pochissimi attimi prima della nascita, i genitori erano convinti che sarebbe arrivato in casa Birch un bel maschietto che si sarebbe dovuto chiamare Thor, come il dio del tuono. Quando invece arrivò lei, con quei suoi occhioni disarmanti, mamma e…

Segnaliamo questo articolo da:

Blogosfere Moda:

Thora Birch: una "American Beauty"…di attrice

71253807_10.jpg

Thora…ma che bel nome, vero? Pensate che fino a pochissimi attimi prima della nascita, i genitori erano convinti che sarebbe arrivato in casa Birch un bel maschietto che si sarebbe dovuto chiamare Thor, come il dio del tuono. Quando invece arrivò lei, con quei suoi occhioni disarmanti, mamma e papà aggiunsero solo la vocale “a” al nome prescelto, ed è così che Hollywood acquisì la sua Thora. Di origini tedesche, scandinave e anche italiane, Thora è stata quella che io definico una bambina prodigio: negli anni ’90, infatti, era lei la “Dakota Fanning” degli Studiose tutti i registi facevano a gara per averla nei propri film.

Thora fin da piccolina “respira l’aria di set”, i genitori, infatti, sono attori, sono attori di film per adulti. La carriera di Thora inizia con gli spot pubblicitari, ma la svolta cinematografica arriva nel 1991, quando la ragazzina venne scelta per partecipare al film “La strada per il paradiso“, dove recitò insieme ad un altro bimbo prodigio, il “Signore degli Anelli Elihah Wood.

La sua personalità così rude e “pasticciona”, la portarono all’attenzione di diversi registi che in Thora avevano visto l’attrice del futuro: iniziano fioccare i copioni e la piccola Birch prende parte a film come ;Hocus Pocus, Giochi di potere e Sotto il segno del pericolo. La piccola recita con le grandi stelle di Hollywood, senza pensare che, proprio in quegli anni, lei stessa era già una star. Girerà poi la commovente storia di “Alaska“, ma intorno agli anni 2000 che la vera Thora inzia ad uscire fuori dal guscio. ;Nel 1999 gira il cult “American Beauty“: Thora ha solo 16 anni, e acconsente di girare una scena in cui si mostra a seno nudo: è la svolta. Kevin Spacey e Annette Bening, protagonisti dello stesso film, parleranno di Thora come talentuosissima attrice, e per la giovane teenager si spalancano le porte del successo.

Subito dopo “America Beauty” arivano prima Ghost World, pellicola per cui la Birch fu costretta ad ingrassare di quasi 20 kg e poi il thirller claustrofobico “The Hole“, girato insieme alla bella Keira Knightley, dove interpreta il ruolo di una ragazza paraticamente psicopatica che per conquistare il ragazzo dei suoi sogni, conduce i compagni di scuola in un gioco al massacro. ;

L’ultimo film da lei interpretato si intitola “Petunia”.

Thora Birch: una Thora Birch: una Thora Birch: una Thora Birch: una Thora Birch: una Thora Birch: una Thora Birch: una Thora Birch: una Thora Birch: una Thora Birch: una Thora Birch: una Thora Birch: una Thora Birch: una Thora Birch: una Thora Birch: una Thora Birch: una Thora Birch: una Thora Birch: una Thora Birch: una Thora Birch: una Thora Birch: una Thora Birch: una Thora Birch: una Thora Birch: una Thora Birch: una Thora Birch: una Thora Birch: una Thora Birch: una Thora Birch: una Thora Birch: una

Credits by Getty Images

Per questo articolo ringraziamo:

Blogosfere Moda

e vi invitiamo a continuare la lettura su:

Thora Birch: una "American Beauty"…di attrice

Thora Birch: una "American Beauty"…di attrice

ItalyanStyle.com

Web Net 3.0 Realizzazione siti web con integrazione social network e community features. Campagne web marketing e strategie SEO personalizzate. Article Marketing. Link Building.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi