Il lampadario “esploso”

È davvero uno strano lampadario, quello disegnato dall’olandese Adriaan van der Ploeg. Si chiama “Exploded Chandelier” e non si fatica a capirne la ragione. Il progettista ha voluto raccontare una storia fatta di elementi antichi e contemporanei, che ha mescolato in questo oggetto esploso, un lampadario scomposto che riporta il concetto del lampadario all’anno zero: una sorta di Big Bang dell’illuminazione. Adriaan ci ha raccontato durante lo scorso Salone Satellite di Milano di aver preso al mercatino dell’usato uno dei più tipici lampadari olandesi “vecchio stile” in ottone, quelli a più bracci che si trovano praticamente in ogni bar e di averlo reinterpretato con uno sguardo contemporaneo, pensandolo come certe tavole meccaniche “esplose”, …

Leggi il seguito

Lu Murano lampadari: il nuovo TechnoLUgy in fibra di carbonio

LU Murano presenta i nuovi lampadari LU in fibra di carbonio. Il maestro Fabio Fornasier apre nuovi squarci di luce nella cultura di Murano e si aggiorna alla contemporaneità.

Continua a leggere Lu Murano lampadari: il nuovo TechnoLUgy in fibra di carbonio…

Commenta »


Leggi il seguito

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi