Rifare o ristrutturare il tetto di casa: costi, necessità e impresa edile di riferimento.

I lavori di rifacimento dei tetti possono rappresentare una spesa considerevole per i proprietari di casa. La spesa da sostenersi dipende da diversi fattori che concorrono alla definizione dei costi per la ristrutturazione. Può risultare ad esempio necessario dover intervenire anche sulla parte portante da parte dell’impresa edile, laddove ad esempio vi sia una struttura lignea di cui occorre sostituire o ripristinare sia l’orditura secondaria che la principale.

In taluni casi si riesce a recuperare parte del materiale, in altri casi si decide invece di sostituire completamente il manto di copertura. In alcuni casi la necessità di ristrutturare il tetto diventa l’occasione per rinnovare l’estetica della casa cambiando completamente tipologia di copertura sia per conformazione sia per materiali utilizzati.

In mercato ci sono molti materiali di finitura tra cui scegliere come impresa edile, sia tra le soluzioni più tradizionali di coppi, tegole e marsigliesi proposte con diverse finiture cromatiche, sia materiali più nuovi e tecnologici che permettono di rinnovare l’impatto visivo oltre che la resa tecnica dei fabbricati. Il diverso tipo di isolante e di finitura è in parte condizionato dalla conformazione del tetto oltre che delle condizioni climatiche cui verrà sottoposto. Sarà la ditta a cui vi rivolgerete a darvi gli esatti suggerimenti. Sarebbe il caso di chiedere il tutto in fase di preventivo dell’intervento edile.

Materiali per la ristrutturazione

Laddove si intervenga con il rifacimento del tetto tramite un’impresa edile specializzata, è possibile inoltre scegliere tra un’ampia gamma di materiali isolanti che offrono prestazioni tra loro diversificate. Tra i materiali in commercio si può scegliere quale e quanti isolamenti prevedere. Ve ne sono di atti al solo isolamento termico, ma altri garantiscono anche l’isolamento all’acqua, alla condensa oltre ad un isolamento acustico. Molte aziende edili propongono pacchetti molto sottili e con una resa elevata che contengono anche il manto di finitura esterno in metallo verniciato.

Costi del rifacimento tetto

Nel conteggiare il costo della ristrutturazione del tetto bisogna quindi tener attentamente conto dei materiali scelti sia per la finitura che per l’isolamento da adottare. All’interno delle spesa da sostenersi andranno inoltre conteggiate le eventuali modifiche che si intenderanno apportare alla struttura originaria attraverso l’inserimento di abbaini, veloux, pannelli solari o moduli fotovoltaici, staffe fermaneve, laddove ci si trovi in climi rigidi, per i futuri interventi di manutenzione.

Tra le spese da conteggiare vanno inoltre ricomprese quelle legate all’apprestamento e alla gestione del cantiere della ditta edile, per le quali incide notevolmente l’altezza dell’edificio e quindi l’altezza del ponteggio o in alternativa dell’uso di una piattaforma elevatrice.

Inoltre nella definizione dell’importo finale del costo che bisogna affrontare, si deve tener conto inoltre delle spese del tecnico per la progettazione e per la gestione della sicurezza nel cantiere, nonché delle spese legate alla pratica da depositare in comune per la ristrutturazione del tetto.

ItalyanStyle.com

Web Net 3.0 Realizzazione siti web con integrazione social network e community features. Campagne web marketing e strategie SEO personalizzate. Article Marketing. Link Building.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi