About Us

About Us
Amiamo il Made in Italy ed il LifeStyle Italiano e vogliamo esserne ambasciatori in tutto il mondo.

Categories

Retina, l’opera sperimentale in marmo di Lithos Design

Lithos Design, con l’opera sperimentale Retina, prende parte alla mostra Digital Lithic Design, curata da Raffaello Galiotto per aziende italiane leader nella trasformazione dei materiali lapidei.

 Retina, progettata da Raffaello Galiotto nella doppia veste di designer e curatore, è un pannello in marmo sagomato e traforato, modulare, caratterizzato da una spiccata tridimensionalità e applicabile come divisorio decorativo, ottenuto attraverso l’utilizzo del taglio a filo diamantato senza alcun apporto manuale e nel massimo rispetto dell’ambiente.

 “L’antico ed affascinante concetto michelangiolesco di spoliazione del blocco di marmo per liberarne la figura intrinseca va oggi ripensato alla luce di un periodo di forte consumo delle materie e sensibilità collettiva sul loro impiego”, spiega Raffaello Galiotto. “Il progetto Retina nasce da questo principio e dallo studio delle possibilità formali che la tecnologia ci permette in funzione della riduzione dello scarto“.

 L’opera Retina sintetizza alcuni dei principi fondamentali per Lithos Design: la totale industrializzazione, la creatività integrata e valorizzata attraverso la tecnologia, il rispetto per l’ambiente grazie all’ottimizzazione del processo industriale attraverso la riduzione degli scarti e il risparmio energetico.

Nella genesi di Retina, la fase di progettazione ha avuto inizio con la programmazione del software 3D indispensabile per dirigere la macchina con cui tagliare e modellare la pietra, con un doppio obiettivo: la resa estetica e la riduzione degli scarti. Il disegno del percorso di taglio è parte determinante dell’atto creativo che, pur rimanendo tale, è vincolato da precise regole geometriche. Il blocco di marmo è sottoposto quindi a una serie di tagli in successione, ondulati, incrociati e sovrapposti, capaci di ottenere, di passaggio in passaggio, la figura desiderata e i suoi multipli, creando i moduli destinati ad essere poi composti per ottenere l’oggetto.

La tridimensionalità fatta di pieni e di vuoti, le forature, le sfaccettature, la superficie satinata, l’estensibilità all’infinito di Retina – tutto ciò è ottenuto con la reiterazione di un solo percorso di taglio sapientemente progettato, realizzato con la tecnologia applicata all’uso del filo diamantato.

Digital Lithic Design, inaugurata con l’apertura della Milan Design Week e visitabile fino al 24 maggio in concomitanza con EXPO, intende evidenziare l’eccellenza del settore lapideo in Italia esaltandone caratteristiche peculiari, come la profonda conoscenza della materia e dei processi produttivi, ma anche riflessioni d’attualità come l’utilizzo consapevole dei materiali, il contenimento degli scarti e il risparmio energetico che, di fatto, sono diventati fattori  creativo-processuali imprescindibili per la valorizzazione e attualizzazione della pietra.

www.lithosdesign.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi