Rassodare cosce e glutei: tutto quello che c’è da sapere

Le gambe e i glutei sono tra le parti del corpo a cui l’universo femminile dedica più attenzioni e cure, proprio come avviene per il viso, che è la parte più curata per eccellenza. Per raggiungere gli obiettivi desiderati, ovvero restare sempre in forma, con gambe te glutei tonici e sodi, le donne impegnano la maggior parte del loro tempo libero in estenuanti e faticosi allenamenti in palestra, massaggi linfodrenanti e snellenti mirati, con l’obiettivo di raggiungere in poco tempo tonicità e forme esteticamente gradevoli nella parte inferiore del corpo. Di conseguenza, la figura del personal trainer prende sempre più corpo, le palestre sono sempre più affollate tanto da fatturare come vere industrie, ma con quali risultati finali? Non sempre si rimane soddisfatti del tempo impiegato, degli sforzi effettuate delle sudate fatte su improbabili attrezzi. E allora? Nei casi in cui i metodi tradizionali non risultano più efficaci per raggiungere risultati soddisfacenti, ci viene in aiuto il chirurgo estetico: un semplice lifting è in grado di rassodare cosce e glutei, rendendo i tessuti lisci, levigati e tonici, al quale è opportuno associare in seguito alcune sedute in palestra per tenere in allenamento il proprio corpo e mantenere così i risultati raggiunti. Uno dei problemi estetici più diffusi che una donna cerca di combattere quotidianamente, con una adeguata alimentazione e un regolare allenamento, è sicuramente la cellulite, un fenomeno che nel tempo può assumere l’effetto a “buccia d’arancia” e che spesso associato al rilassamento dei tessuti e alla mancanza di tonicità.
Le zone dove la cellulite e il rilassamento tendono più frequentemente a localizzarsi sono i glutei oltre alla parte posteriore, laterale e interna delle cosce, provocando un disagio che non è strettamente legato solo ad aspetti estetici, ma anche psicologici. Del resto le cause principali sono l’invecchiamento della pelle, la scarsa tonicità a livello muscolare ma anche uno stile di vita troppo sedentario, diete estreme o dimagrimenti non equilibrati. Negli ultimi anni, la risposta a questo tipo di inestetismo è proprio il lifting cosce e/o ai glutei, che interviene eliminando l’eccesso di adipe e cute, distendendo e rassodando i tessuti senza incisioni e cicatrici esteticamente rilevanti. Con il lifting, infatti, l’eccesso cutaneo sparisce gradualmente, millimetro dopo millimetro, senza lasciare segni evidenti sulla pelle. Per le cosce, nel caso in cui i tessuti presentassero un moderato rilassamento, sarà sufficiente ricorrere alla microchirurgia, che consente – in due/tre sedute realizzate in anestesia locale infiltrativa – un rassodamento privo di esiti cicatriziali esteticamente rilevanti; questo tipo di intervento viene consigliato nei casi di lieve-medio rilassamento, purché la cute non abbia tendenza a cicatrizzazione ipertrofica/cheloidea. Per i glutei è fondamentale che il chirurgo osservi e studi bene la situazione, e sarà lui a valutare se il rilassamento è davvero troppo marcato: in questo caso il lifting tradizionale eseguito in anestesia locale sarà la soluzione ideale. In queste situazioni è prevista l’asportazione (a volte anche attraverso una aspirazione (che prende il nome di liposuzione) di una porzione di cute eccedente dall’interno coscia ed il sollevamento del lembo inferiore. La parte risulta conseguentemente rassodata e la cicatrice che deriva dall’incisione sarà nascosta nella piega inguinale. Ma attenzione, prima di sottoporsi ad un intervento di questo tipo, è fondamentale effettuare una visita propedeutica con uno specialista affidabile ed esperto, in grado di valutare il quadro clinico generale della paziente (anche con esami specifici) e la reale necessità di ricorrere ad un intervento chirurgico.
Il lifting alle cosce e ai glutei ha una durata di circa 2 ore e si effettua in anestesia generale. In seguito viene applicata una speciale medicazione da sostituire poi con un collant elastico per aiutare i tessuti ad adattarsi alla nuova forma. L’esito cicatriziale su inguine e glutei è piuttosto significativo, ma verrà nascosto dalla piega degli slip. Nonostante un gonfiore iniziale, i benefici sono visibili fin da subito: gambe più snelle e slanciate, figura più armonica, tessuti rassodati e forme più definite. Il movimento è essenziale per ripristinare la circolazione, anche se va posta molta attenzione a non caricare di tensione la cute per non incorrere in problematiche di cicatrizzazione. Dopo circa 1 mese e mezzo dal lifting cosce e glutei è possibile riprendere l’attività fisica, in accordo con lo specialista.

ItalyanStyle.com

Web Net 3.0 Realizzazione siti web con integrazione social network e community features. Campagne web marketing e strategie SEO personalizzate. Article Marketing. Link Building.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi