Gli oli essenziali non sono tutti uguali: ecco come sceglierli

Gli oli essenziali sono alleati della salute umana e, perché, no, anche animale. Sono conosciuti con diversi nomi come oli volatili o oli aromatici e sono composti ricchi di principi attivi vegetali. L’impiego degli oli essenziali può portare significativi miglioramenti nell’affrontare qualsiasi condizione di disagio, fastidio o sofferenza. In pratica non sono dei farmaci, né tantomeno dei miracolosi unguenti che allungano la vita.

Si tratta di soluzioni profumate a base di piante come menta, eucalipto o lavanda che, diffuse nell’ambiente o usate per i massaggi provocano intense sensazioni di benessere.

A cosa servono?

Come spiegato da questo blog di aromaterapia, gli oli essenziali sono una soluzione non invasiva che migliora umore, riposo, congestione, infiammazione ecc.. Per esempio la menta piperita è un rinomato alleato del colon irritabile, disturbo in parte correlato a alimentazione errata, intolleranze e stress. Per questo l’uso combinato di menta e lavanda aiuterà la persona a superare il disturbo più velocemente, beneficiando dell’azione rilassante e protettiva degli oli diffusi in aria o usati in tante altre possibili modalità.

Tuttavia gli oli non sono tutti uguali, come abbiamo anticipato nel titolo di questa breve guida. Se hai deciso di iniziare un percorso a base di oli essenziali o semplicemente desideri usarli in casa per sentirti meglio, qui troverai una spiegazione su come si scelgono.

Differenze tra oli essenziali puri e biologici

Gli oli essenziali puri sono quelli il cui contenuto si caratterizza da almeno sessanta molecole organiche e, per questo, sono molto concentrati. La capacità benefica dell’olio puro, ovviamente, è maggiore e in alcuni casi può essere usato anche direttamente sulla pelle, per un massaggio rilassante e decontratturante.

Non tutti gli oli si possono versare direttamente sulla pelle, per cui prima di improvvisare chiedi sempre ad un esperto. In goni caso potresti anche trovare gli oli biologici, sempre naturalmente privi di sostante chimiche o di sintesi. Anche questa tipologia di olio è incredibilmente sicura ed efficace e, per questo, ti basterà trovare quello più adatto al tuo bisogno e goderne i benefici. Per esempio un buon olio biologico di eucalipto è il miglior analgesico che tu possa trovare in natura. Ti servirà anche per tenere alla larga il raffreddore o i fastidi derivanti dalle allergie stagionali.

Effetti e azione degli oli essenziali

I benefici degli oli essenziali si riscontrano a livello di mente e corpo per cui tutto dipende dalla varietà vegetale scelta. Per esempio il Ginepro aiuta i capelli mentre la lavanda è un calmante, antidepressivo e antiossidante.

Come può un profumo essere un alleato di certi problemi? Per rispondere bisognerebbe ricorrere ai dogmi delle tradizioni orientali ma, non avendo spazio e tempo per dilungarci troppo, cercheremo di sintetizzare. In breve gli oli essenziali calmano agendo attraverso cute e olfatto e, per questo, entrano in contatto con il nostro corpo attraverso due sensi che li diffondono dove è necessario.

La lavanda è uno dei più popolari proprio perché aiuta a distendere la tensione e, quindi, aiuta sia chi soffre di ansia che un bambino agitato che non riesce a dormire. Provare per credere!

 

ItalyanStyle.com

Web Net 3.0 Realizzazione siti web con integrazione social network e community features. Campagne web marketing e strategie SEO personalizzate. Article Marketing. Link Building.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi