Assegnato l’arcVision Prize – Women and Architecture 2014

Assegnato l’arcVision Prize – Women and Architecture 2014

Assegnato l’arcVision Prize – Women and Architecture 2014
È l’architetto portoghese Ines Lobo la vincitrice della seconda edizione dell’arcVision Prize – Women and Architecture 2014, il prestigioso premio internazionale di architettura al femminile istituito da Italcementi Group. La vincitrice è stata scelta all’unanimità dai giurati quale architetto versatile, riconosciuta per la sua capacità di lavorare su diverse scale, integrando nuovi edifici nell’esistente tessuto urbano e risolvendo in modo creativo problemi architettonici complessi. Il premio è stato assegnato a Bergamo nella cornice di i.lab, l’avveniristico centro ricerca e innovazione di Italcementi, progettato da Richard Meier. Nella short list erano state selezionate 21 progettiste provenienti da 15 Paesi: Austria, Cile, Egitto, Francia, Germania, Giappone, India, Irlanda, Italia, Marocco, Portogallo, Spagna, Svizzera, Thailandia, USA. Oltre al premio assoluto, …

via DESIGN STREET » Design Street: il web magazine dedicato al design contemporaneo:

|

È l’architetto portoghese Ines Lobo la vincitrice della seconda edizione dell’arcVision Prize – Women and Architecture 2014, il prestigioso premio internazionale di architettura al femminile istituito da Italcementi Group.

La vincitrice è stata scelta all’unanimità dai giurati quale architetto versatile, riconosciuta per la sua capacità di lavorare su diverse scale, integrando nuovi edifici nell’esistente tessuto urbano e risolvendo in modo creativo problemi architettonici complessi.

Photo
Main staircase view
Night view of the west façade and the garden in the foreground
Night perspective of the west side of the building from the street
Hallway view. On the right exit by the metal footbridge
Multiple-height central space of the library toward the little internal window
Fine arts building southwest façade at night
03616PR110330_038D
03616PR110330_065D
03616PR110330_078D

Il premio è stato assegnato a Bergamo nella cornice di i.lab, l’avveniristico centro ricerca e innovazione di Italcementi, progettato da Richard Meier. Nella short list erano state selezionate 21 progettiste provenienti da 15 Paesi: Austria, Cile, Egitto, Francia, Germania, Giappone, India, Irlanda, Italia, Marocco, Portogallo, Spagna, Svizzera, Thailandia, USA.

Oltre al premio assoluto, è andata una menzione d’onore alla svizzera Anna Heringer, titolare di uno studio professionale a Laufen in Germania;

HERINGER Anna_by_StefanoMori
02_DESI_10-nh
04_DESI_B7-students-bi
07_CHINA_Dayview
09_DESI_09-nh

Una menzione speciale è andata all’architetto indiano Shimul Jhaveri Kadri.

Save the children India, Trustee, Shimul Javeri Kadri pose for a Photo shot in Mumbai on Thursday, November, 03, 2011 Photo by NAGESH OHAL
00-A box out of the box
06-The divisions of work and non-work, outside and inside are obliterated by the
09-The louvers, opaque and solid, open in unison

E ancora una menzione speciale all’architetto cileno Cecilia Puga.

Retrato Ce 3c
Bah+≠a Azul_2 (EA)
Bah+≠a Azul_3 (GP)
Schermata 2014-03-13 a 09.56.55

www.arcvision.org

www.italcementigroup.com

Rating: 1.0/1 (1 vote cast)

Prosegui la lettura su: Assegnato l’arcVision Prize – Women and Architecture 2014

DESIGN STREET » Design Street: il web magazine dedicato al design contemporaneo

Assegnato l’arcVision Prize – Women and Architecture 2014

ItalyanStyle.com

Web Net 3.0 Realizzazione siti web con integrazione social network e community features. Campagne web marketing e strategie SEO personalizzate. Article Marketing. Link Building.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi