Quattro stili per la festa dei 18 anni: scegli il tuo!

Il giorno del diciottesimo compleanno è sempre atteso con grandi aspettative; l’ingresso nella maggiore età e nella società civile con diritti e doveri merita di essere festeggiato secondo lo stile più consono al carattere del festeggiato: c’è chi è più esuberante e desidera festeggiare alla grande  affidandosi a staff  specializzati, come quello del Papillon Club di Roma, maestri nell’organizzazione di feste per i 18 anni, chi preferisce festeggiare sotto tono, chi con una festa elegante e cerimoniosa e chi in jeans e maglietta e la compagnia di pochi amici e parenti. Ecco, allora quattro proposte di stili diversi per festeggiare il diciottesimo compleanno.

Dallo chic all’estroso, quattro stili per festa 18 anni

La scelta dell’abito per la festa dei propri 18 anni – sia per le ragazze che per i ragazzi – è molto sentita perché è la prima occasione di trovarsi al centro dell’attenzione e per poter mostrare la propria personalità al di fuori della routine. Per questo molte ragazze sognano un abito importante che le valorizzi, così come per i ragazzi è l’occasione di mettere da parte felpe e jeans strappati per un look più radical chic o sportivo elegante con un blazer.

 

  • Look chic in stile Audrey Hepburn/Gregory Peck: per le persone dal fisico esile e asciutto, dai gusti essenziali, ma ricercati e raffinati, amanti della leggerezza e del bon ton, l’ispirazione ideale a cui attingere è la coppia Hepburn/Peck nel celebre film “Vacanze Romane” (e se a diciotto anni non lo hai visto, è bene cominciare a farsi una cultura cinematografica). Lo stile Hepburn è intramontabile perché basato su abiti e accessori classici, tinte uniche (prevalentemente total black o total blue), dalle linee pulite e l’acconciatura ordinata, preferibilmente raccolta per dare luce al viso. Allo stesso modo, per i ragazzi, il look elegante e chic prevede un completo con cravatta nei colori tenui o uno spezzato per alleggerire, in fondo si è sempre diciottenni. Capelli ben pettinati, no a creste o ciuffi scolpiti.

 

  • Look rock stile anni ’80: se siete rimasti affascinati da alcuni capi anni ’80 parcheggiati nell’armadio dei vostri genitori con la speranza che tornino di moda, prima o poi, oppure coltivate gusti musicali ispirati a icone come Madonna, Depeche Mode, Duran Duran, David Bowie potrete esprimere tutta la vostra passione il giorno della festa dei 18 anni sfoggiando un look rock, moderno e a tratti aggressivo: corpetto per segnare le forme, gonna a palloncino (non adatta alle ragazze dai fianchi larghi le quali possono optare per l’effetto oversize e spalline larghe tipico degli anni ‘80), capelli cotonati e trucco esagerato. I ragazzi possono emulare lo stile elegante Tony Hadley (Spandau Ballet) con giacche scivolate, camicia sbottonata, pantalone in tessuto stretto alle caviglie e leggermente largo e cadente sulle gambe. Capelli scolpiti con il gel. Look coraggioso e divertente.

 

  • Look romantico stile principessa/principe Disney: per chi ha sempre immaginato la festa dei 18 anni come il giorno per sentirsi al centro dell’attenzione con abiti importanti, lunghi e ampi da cerimonia è il caso di pensare in tempo per candidarsi al Gran Ballo Viennese delle Debuttanti e dei Cadetti. Ma anche senza il valzer, si può osare nell’allestire una festa/cerimonia con un dress code importante anche per gli invitati, abito lungo per le signore e cravatta per i signori. Look impegnativo per tutti, ma molto scenografico. Attenzione ai dettagli: guanti lunghi e coroncina o diadema importante per lei, papillon e scarpe in pelle per lui. Acconciatura ordinata.

 

  • Look estroso e provocante in stile Beyonce/Jay Z: per chi ha una personalità esuberante, abituata a truccarsi fin dai dodici anni imitando le dive della musica contemporanea e non si ha timore di mettersi in mostra in modo provocante, la festa dei 18 anni non può che prevedere lo stile da femme fatale come Beyonce o Jennifer Lopez: tessuti avvolgenti, trasparenze, colori forti, trucco drammatico, tacchi alti. Anche per lui vale la regola dell’ostentazione con giacche o pantaloni con dettagli preziosi, accessori vistosi. Dove si esagera nel vestirsi, l’acconciatura deve rimanere naturale oppure all’opposto: esagerare con tinte improbabili dal rosa al verde.

 

Leave a Comment