Oltremuro, installazione lapidea a cura del Consorzio Marmisti Chiampo

Il Consorzio Marmisti Chiampo in occasione di Marmomacc ha proposto un’interessante installazione in collaborazione con l’Università di Ferrara e l’Ente Fiera di Verona e rinnova il suo impegno verso il mondo degli architetti con un corso dedicato

 

L’installazione Oltremuro è il risultato di un meticoloso studio tecnico-formale che propone elementi di design in pietra assemblabili, ideati per comporre parti integrabili con il progetto architettonico, finalizzate a creare nuove forme per elementi come pareti strutturali e divisorie o per rivestire costruzioni e spazi architettonici.

Dieci aziende del Consorzio Marmisti Chiampo (Athena, Bocchese G. Vittorio, Decormarmi, Effe Italia,  Industria Marmi Ferrari, La Perla, Marmi Bocchese, Marmi Serafini, Ra.La di Rancan Lavinio, Vicentina Marmi) hanno collaborato con il Dipartimento di Architettura di Ferrara per la realizzazione del prototipo in scala 1:1 dell’opera, progettata dagli studenti Marco Manfra e Marco Salomoni, che interpreta le potenzialità dei diversi materiali lapidei, per la realizzazione di prodotti modulari rispondenti a necessità strutturali o decorative di progetti architettonici di diversa complessità e arricchiti da lavorazioni, modellazioni e trattamenti. Elementi capaci di fornire valore aggiunto all’architettura in cui vengono impiegati.

 Il concept e il progetto di Oltremuro sono stati curati all’interno del Corso di Laurea in Design del Prodotto Industriale, Laboratorio di Product Design 1 A.A. 2013-2014, coordinato dai professori Claudio Alessandri, Raffaello Galiotto, Vincenzo Pavan, Gianluca Gimini. Engineering di Giampaolo Guerzoni.

L’impegno e la vicinanza al mondo dell’architettura del Consorzio Marmisti Chiampo si traduce, quest’anno, anche nella promozione dell’importante iniziativa rivolta ad architetti e professionisti del corso “Tecnologia e geologia del materiale lapideo per l’architettura” per il quale è stata inoltrata richiesta presso il CNAPP di assegnazione ai partecipanti dei crediti formativi professionali obbligatori. Il corso, organizzato in collaborazione con Stone Academy, attraverso la testimonianza di qualificate docenze, presenza di tutor e seminari con case history d’eccellenza, intende introdurre allo studio specialistico delle potenzialità espressive, tecniche e strutturali del materiale lapideo in architettura e nel design, oltre ad un’esplorazione del panorama delle principali caratteristiche del prodotto lapideo italiano.

Il corso, diviso in due moduli (10 ed 11 ottobre), prenderà il via durante la seconda edizione de Le Settimane del Marmo, la manifestazione nata come progetto di marketing territoriale che ha l’obiettivo di riaccendere interesse e passione per il grande patrimonio di storia e cultura del marmo della Valle del Chiampo. Info su www.consorziomarmistichiampo.com

 

Leave a Comment